HomeNewsSBK - Monza: soddisfazione in casa Sterilgarda Go Eleven

SBK – Monza: soddisfazione in casa Sterilgarda Go Eleven

Pubblicato

Polita Anteprima MonzaSoddisfazione in casa Sterilgarda Go Eleven, Alex Polita coglie finalmente il podio al termine di una gara ricca di colpi di scena.

Soddisfazione in casa Sterilgarda Go Eleven.

superpole

Soddisfazione in casa Sterilgarda Go Eleven, Alex Polita coglie finalmente il podio al termine di una gara ricca di colpi di scena. Il pilota di Jesi era bravo ad evitare la maxicaduta avvenuta appena dopo la partenza, alla frenata della prima variante, si liberava poi degli avversari risalendo sino in seconda posizione. La forsennata rimonta, partita dalla quarta fila, lo portava ad affrontare gli ultimi due giri di gara privo di gomme, impossibilitato a difendersi dal ritorno di Smrz, che sul filo di lana riusciva a sopravanzarlo. Meno bene è andata in Superbike, dove il team Sterilgarda Go Eleven  ha colto un quinto posto in gara 1 con Max Biaggi e un settimo posto in gara 2 con Ruben Xaus. Nella prima manche lo spagnolo e l’italiano transitavano al termine del primo passaggio rispettivamente in sesta e settima  piazza. Il duo perdeva terreno nei primi 4 giri dal gruppo di testa, sino ad accumulare circa due secondi e mezzo di svantaggio. Terminata la bagarre, Biaggi faceva valere le sue qualità, trovando un ritmo tale da consentirgli di proseguire la gara sul medesimo passo del trio di testa, sul quale per alcuni giri riusciva addirittura a ridurre lo svantaggio. Xaus era invece vittima di una scivolata poco prima di metà gara.
In gara 2 Xaus subiva il calo di potenza occorso al proprio motore dopo poche tornate, disputava una gara tutta grinta, infiammando il pubblico con grandi staccate e traversi in ingresso di curva riuscendo così a difendere la settima piazza. Biaggi era invece vittima di un contatto con Smrz a tre giri dalla fine quando si trovava in sesta piazza in lotta con Michel Fabrizio,  Karl Muggeridge e il compagno Xaus. Nel contatto il campione romano si procurava la frattura del mignolo della mano sinistra.
 
RUBEN XAUS – Ducati 1098 RS – Ritirato e 7° Classificato: "Avrei voluto raccogliere di più, sono veramente arrabbiato. In gara 1 sono scivolato mentre ero in rimonta sui primi che sono certo sarei riuscito a riprendere per poi lottare per il podio. In gara 2 il motore della mia moto è calato, ho dato il massimo per riuscire a difendermi, ma nei tratti veloci faticavo molto a contenere gli avversari, dotati di maggior potenza".

Xaus Monza
 
MAX BIAGGI – Ducati 1098 RS – 5° Classificato e Ritirato: "Ho disputato una buona gara 1, soprattutto in considerazione della posizione di partenza. Ho contenuto il distacco dal primo a poco più di tre secondi girando costantemente su un buon passo. In gara 2 mi mancava un po’ di grip al posteriore. In uscita di curva perdevo parecchio, poi Smrz a tre giri dalla fine mi ha centrato fratturandomi il mignolo della mano sinistra e procurandomi lesioni all’anulare".

Biaggi Monza

 
ALEX POLITA – Ducati 1098R – 3° classificato: "Finalmente il podio. E’ una bellissima sensazione ritornare ad alzare un trofeo nella coppa del mondo FIM STK1000, un risultato che in questo avvio di stagione avevo sfiorato più volte. Ci voleva proprio. La concomitante uscita di scena di parte dei mie avversari mi rilancia anche in classifica, dove questo risultato mi porta a salire al secondo posto".

Polita Monza

More like this

MotoGP risultati classifica gara, Giappone 2022 Motegi

Jack Miller in sella alla Ducati ha dominato il GP del Giappone a Motegi e conquistando la sua prima vittoria stagionale. Bagnaia è caduto all’ultimo giro.

Classifica MotoGP 2022, Mondiale Piloti e Costruttori e Team

MotoGP, le classifiche del Motomondiale 2022 Piloti e Costruttori. Le classifiche della stagione 2022, aggiornate dopo il GP del Giappone.

MotoGP risultati classifica gara, San Marino 2022 Misano

A San Marino è arriva la quarta vittoria nel Motomondiale 2022 per Francesco Bagnaia e la sua Ducati. A podio con lui la Ducati di Bastianini e l'Aprilia di Viñales.
STICKY