MOTOGPNews

Romano Fenati gesto antisportivo e pericoloso

Gesto folle durante la gara di ieri della Moto2 a Misano Adriatico – dedicato a Marco Simoncelli, che in moto c’è morto – da parte del pilota Romano Fenati, un gesto che valica le leggi dello sport e del motorsport

Misano 2018 – Romano Fenati

Brutto comportamento di Romano Fenati ai danni di Stefano Manzi, nonché molto rischioso durante la gara di Moto2 ieri a Misano. A sette giri dalla fine, il pilota Romano Fenati sul circuito di Misano va al di là di ogni possibile comprensione: la mano sul freno di un avversario durante la gara di Moto2, cui ha fatto seguito una squalifica per due GP. Il duello con Stefano Manzi, per quanto aspro, ha avuto un epilogo inaspettato e inaccettabile: i due hanno messo in scena una battaglia fatta di contatti ripetuti, fino a quando Romano Fenati ha perso la lucidità e in uscita della curva 7 è arrivato a toccare il freno anteriore dell’avversario in piena velocità nel momento in cui i due si erano ritrovati fianco a fianco ad una velocità di circa 250 Km/h. A quel punto è stata esposta la bandiera nera per Romano Fenati, che poi è andato ad esultare dopo la caduta di Manzi, avvenuta alla curva del Carro. Non una semplice bagarre, dunque, come spesso si sente in occasione di duelli tra piloti, ma una brutta pagina, anzi orribile, del Motomondiale 2018. Un gesto sconsiderato che ha messo seriamente in pericolo l’incolumità del rider del Forward Racing Team.

Romano Fenati: i primi provvedimenti per il gesto folle su Stefano Manzi

Dopo il gesto folle di Romano Fenato su Stefano Manzi, c’è chi gli augura la squalifica a vita, chi almeno fino alla fine della stagione, ma in un primo momento Romano Fenati avrebbe dovuto pagare lo sconsiderato e folle gesto saltando, solamente due Gran Premi. Questo, era stato il verdetto della Direzione Gara. Un comportamento che va al di là di ogni comprensione, un’azione pericolosissima. Il rider Stefano Manzi, sanzionato con sei posizioni in griglia al prossimo GP, ha commentato:” Fenati è andato lungo e ci siamo toccati e siamo finiti nell’erba entrambi. Poi non mi aspettavo un gesto brutto che si commenta da solo. Non serve che lo incontri per spiegarmi e non lo voglio incontrare…”

La decisione del team Marinelli Snipers nei confronti di Romano Fenati

Ieri le scuse, oggi le conseguenze. Il team Marinelli Snipers ha annunciato la rescissione del contratto con Romano Fenati dopo il discusso gesto di Misano: “Comportamento inqualificabile“. Anche MV Agusta e il team Forward lo scaricano per il 2019: “Non fa più parte del nostro progetto”, la collaborazione fra team e pilota Romano Fenati era stata annunciata lo scorso 26 agosto.
Dopo la bandiera nera, quindi la squalifica di Romano Fenati per l’azione folle contro Manzi nel GP di Misano, arriva la rescissione del contratto da parte del Marinelli Snipers Team nei riguardi del pilota Romano Fenati. «Ecco. Adesso possiamo comunicare che il Marinelli Snipers Team rescinde il contratto con il pilota Romano Fenati per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l’immagine di tutti», spiega il Marinelli Snipers Team. Conclude il comunicato «Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team. Il team, la Marinelli Cucine stessa, la Rivacold, tutti gli altri sponsor della squadra e tutto il gruppo di persone che lo ha sempre appoggiato, si scusano con tutti i tifosi del Motociclismo mondiale».

romano fenati

Il gesto di Romano Fenati: le dichiarazioni di Manzi e dei piloti della MotoGP

Stefano Manzi è sgomento, questo quanto dichiarato dal pilota del Forward Racing Team che il prossimo anno sarebbe stato molto sicuramente compagno di squadra di Romano Fenati:
“Già è difficile perdonare una sportellata, figuriamoci quando un avversario prova ad ammazzare un rivale ad oltre 200 all’ora tirandogli la leva del freno. E’ un gesto imperdonabile. Con Romano ho chiuso. Ha fatto qualcosa che non doveva nemmeno pensare di fare. Un gesto molto pericoloso, antisportivo, che ha messo a serio rischio la vita degli altri piloti”.
Dure le reazioni dei piloti della MotoGP. L’inglese Cal Crutchlow non ha usato mezzi termini:
“Fenati non deve più correre su una moto. I miei colleghi sono troppo diplomatici. Romano Fenati non deve mai più correre su una moto. Deve tornare al box, lasciarlo e andare a casa (la sua espressione era più colorita). Rischiamo già troppo la vita”.
Valentino Rossi, che ha seguito Romano Fenati con la VR46 Academy a partire dal 2014 fino alla metà del 2016 ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport MotoGP:
“Credo che lo stop di due Gran Premi sia giusto. Abbiamo puntato molto su di lui in passato, ma non siamo riusciti a gestirlo. È stata una sconfitta. Mi dispiace anche per quello che abbiamo visto oggi, è stato un gesto davvero brutto”.
Marc Marquez invoca una punizione esemplare:
“Nessun pilota deve pensare che una cosa del genere si possa fare, deve essere ben chiaro a tutti. E per questo serve una punizione esemplare”.
Per Andrea Dovizioso si tratta di un brutto gesto, inevitabile la bandiera nera:
“Ciò che ha fatto Romano è davvero brutto, la bandiera nera è stata del tutto normale. Non puoi fare una cosa del genere in alcun caso”.

LE SCUSE DI FENATI: “NON SONO STATO UN UOMO”

Tags

Related Articles

Close
Close