HomeNewsQuarto round del Campionato del Mondo 600 Supersport

Quarto round del Campionato del Mondo 600 Supersport

Pubblicato

Team Lorenzini AssenA Massimo Roccoli non è stato sufficiente il margine di miglioramento rispetto al crono di ieri per confermare la seconda fila dello schieramento di partenza.

Lorenzini assen
Team Yamaha Lorenzini By Leoni
Assen – Dutch TT – 25 APRILE 2008  – Quarto round del Campionato del Mondo 600 Supersport

A Massimo Roccoli non è stato sufficiente il margine di miglioramento rispetto al crono di ieri per confermare la seconda fila dello schieramento di partenza. Il riminese, in generale, ha lamentato una eccessiva leggerezza all’anteriore tanto da avere un fastidioso sottosterzo nella parte veloce del tracciato. Pur provando diverse geometrie non è riuscito ad eliminare l’inconveniente che è rimasto costante anche con il montaggio di pneumatici nuovi. L’handicap è stato attentamente valutato dai tecnici del team che provvederanno ad effettuare un nuovo set up che sarà testato nei warm up di domani mattina. Purtroppo la sessione di libere del mattino non è stato d’aiuto in quanto le condizioni meteo sono state sfavorevoli. Pochi giri con pista bagnata sono stato ininfluenti per la messa a punto del mezzo

Massimo Roccoli – “Non sappiamo ancora esattamente il motivo di questa mancanza di grip sull’anteriore. Abbiamo effettuato diverse modifiche nel set up della moto ma le cose non sono cambiate in maniera sostanziale. Nel primo tratto vado molto bene ma in quello successivo dove ci sono le esse più veloci del tracciato è impossibile tenere la traiettoria migliore. Proveremo a cambiare le molle della forcella oltre ad una regolazione ancora diversa sul mono posteriore, un serie di interventi che contiamo di provare al limite nei warm up del mattino. La prima fila è a pochi più di cinque decimi e siamo in dieci in un solo secondo….questo credo renda bene l’idea del livello di questa Supersport. Penso che domani il ritmo sarà diverso e le differenze saranno ancora minori, spero solo che si corra su tracciato asciutto altrimenti saranno dolori per tutti.”

Fine del 2° turno di prove di qualificazione
1.B.Parkes (Yamaha) in 1’40’’895;
2.J.Rea (Honda) in 1’40’’944;
3.C.Jones (Honda) in 1’41’’077;
4.F.Foret (Yamaha) in 1’41’’188;
5.J.Lascorz (Honda) in 1’41’’330;
6.I.Clementi (Triumph) in 1’41’’388;
7.J.Brookes (Honda) in 1’41’’446;
8.B.Veneman (Suzuki) in 1’41’’518;
9.A.Pitt (Honda) in 1’41’’708;
10.Massimo Roccoli (Yamaha R6 Team Lorenzini by Leoni) in 1’41’’742…

More like this

MotoGP risultati classifica gara Valencia, Bagnaia Campione

A Valencia, è arrivata la vittoria della Suzuki di Rins, ma, soprattutto, della Ducati e di Bagnaia, primo nella Classifica Assoluta, davanti a Quartararo e Bastianini.

Classifica MotoGP 2022, FINALE Mondiale Piloti e Costruttori e Team

MotoGP, le classifiche del Motomondiale 2022 Piloti e Costruttori. Le classifiche della stagione 2022, FINALI dopo il GP di Valencia.

MotoGP risultati classifica gara, Giappone 2022 Motegi

Jack Miller in sella alla Ducati ha dominato il GP del Giappone a Motegi e conquistando la sua prima vittoria stagionale. Bagnaia è caduto all’ultimo giro.