News

OBIETTIVI COMUNI AL CONVEGNO IL FARE DELLA SICUREZZA

Convegno Sicurezza stradale Valducci Dondolini Sesti Fare sicurezza. Sul tavolo del Palco di Radio Globo infatti, si è parlato di sicurezza attraverso lo slogan che ha dato il nome al convegno stesso. “Il Fare della Sicurezza".

FARE SICUREZZA

Il Fare della Sicurezza  è stato un appuntamento in cui sono scaturiti tutta una serie di “contenuti preziosi” a favore di una maggiore sicurezza per l’utenza delle due ruote, fruitrice di passione ma, troppo spesso, vittima di incidenti stradali spesso molto gravi. E non sempre causati da disattenzione o inesperienza individuale.

Convegno Sicurezza stradale Valducci Dondolini SestiNomi di spicco hanno “raccontato” con decisione e convinzione i progetti a breve termine oltre a quanto si stia facendo per ridurre questo indice di mortalità ancora troppo alto nel nostro Paese. Sono intervenuti l’On. Mario Valducci – Presidente Commissione Trasporti – Camera dei Deputati, Sergio Dondolini – Direttore Generale della D. G. per la Sicurezza Stradale – Ministero dei Trasporti, Paolo Sesti – Presidente Federazione Motociclistica Italiana, Fausto Ferrara – Dirigente Ufficio II dell’Ufficio Scolastico Regionale Lazio – Ministero dell’Istruzione, Michele Moretti – Responsabile Sicurezza Stradale Confindustria- ANCMA, Umberto Guidoni – Segretario Generale Fondazione ANIA, Fabrizio Benvenuti – ATAC Roma – Progetto E-SUM, Stefano Calamani – Segretario Generale e Direttore Centro Prove AISICO, Danilo Coglianese – Coordinatore Comunicazione – PR Motorrad BMW Italia, Carlo Sabbatini – Responsabile Relazioni Esterne HONDA Italia, quindi figure impegnate attivamente ognuno nel settore di appartenenza personale.
Molto diretta e concreta l’affermazione del Presidente Sesti: “La sicurezza è un iinvestimento per il futuro degli appassionati…” e questo è un concetto molto “aperto” e che lascia spazio a più soluzioni per un futuro all’insegna della sicurezza stessa. Dunque ognuno dei relatori ha “portato” qualcosa al Convegno, con l’impegno di una maggiore collaborazione tra tutte le Istituzioni e le Case moto, come nel caso delle intervenute BMW ed Honda che hanno fatto della sicurezza un impegno concreto. Un impegno “attivo” che certo, unitamente a tutti gli altri progetti presentati a Motodays 2009, potrà essere di stimolo per garantire una mobilità più sicura per l’utenza moto e scooter.

 

 

Onorevole Mario Valducci Motodays Roma Convegno
L'Onorevole Mario Valducci al MotoDays di ROma

 

 

 

 Convegno Sicurezza stradale Valducci Dondolini Sesti
 
Dondolini Valducci Sesti al MotoDays di ROMA

 

 

Related Articles

Back to top button
Close
Close