HomeNewsNuova linea 2011: OKAMI by Remus

Nuova linea 2011: OKAMI by Remus

Pubblicato

Okamy by Remus Scarico Okami by Remus  

 Dimensioni, prestazioni e sound "made in Austria"

 

Okami by Remus. Presentata la nuova linea 2011

 

Prezzo competitivo; dimensioni e prestazioni senza eguali: questo è Okami by Remus. Arriva il "Made in Austria" per le Jap più diffuse
 
 
 

 

Okami Carbon by RemusMegamotor ha presentato al pubblico il nuovo terminale “made in Austria” prodotto da Remus: si chiama OKAMI.
Al già noto ed elevato standard qualitativo del prodotto Remus, si và ad affiancare la linea OKAMI, che propone la conosciuta ed apprezzata estetica del terminale Hexacone ad un prezzo molto competitivo.
Okami su Suzuki GSXR 750 m.y. 08Rimangono quindi immutate le caratteristiche dimensionali, prestazionali e soprattutto “sonore” del famosissimo Remus Hexacone, ma viene snellita e resa più accessibile l’offerta al pubblico.
Tutti i terminali OKAMI sono omologati e forniti di db-killer estraibile per l’utilizzo in circuito, dove sarà sicuramente apprezzata la particolare forma esagonale che consentirà in tutta sicurezza angoli di piega superiori alla media.
Disponibili per i modelli di moto giapponesi più diffusi, sarà prodotta in acciaio, titanio o carbonio a richiesta.

Prezzi a partire da 300€ + iva al pubblico.
Per info:  info@megamotor.it
MEGAMOTOR SRL
(distributore ufficiale per l’Italia)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
 

More like this

Classifica MotoGP 2022, Mondiale Piloti e Costruttori e Team

MotoGP, le classifiche del Motomondiale 2022 Piloti e Costruttori. Le classifiche della stagione 2022, aggiornate dopo il GP della Thailandia.

MotoGP risultati classifica gara, Giappone 2022 Motegi

Jack Miller in sella alla Ducati ha dominato il GP del Giappone a Motegi e conquistando la sua prima vittoria stagionale. Bagnaia è caduto all’ultimo giro.

MotoGP risultati classifica gara, San Marino 2022 Misano

A San Marino è arriva la quarta vittoria nel Motomondiale 2022 per Francesco Bagnaia e la sua Ducati. A podio con lui la Ducati di Bastianini e l'Aprilia di Viñales.
STICKY