News

MotoGP – Settima meraviglia di Rossi al Mugello

Rossi AnteprimaStrepitosa performance del pilota italiano della Fiat Yamaha

Settima meraviglia di Rossi al Mugello
Strepitosa performance del pilota italiano della Fiat Yamaha che conquista la terza vittoria consecutiva dopo Shanghai e Le Mans e aumenta il suo vantaggio in classifica generale

Rossi Mugello

Sulla pista del Mugello Valentino Rossi conquista il Gran Premio Alice d'Italia per la settima volta consecutiva. Il pilota italiano in sella alla sua Yamaha gommata Bridgestone passa al comando al quarto giro e vince con 3 secondi di vantaggio sulla Ducati Marlboro di Casey Stoner e la Honda Repsol di Dani Pedrosa.
Valentino scatta male dalla pole position, alla prima curva è solo quarto ma gli bastano tre giri per passare in sequenza la Rizla Suzuki di Loris Capirossi, Dani Pedrosa e Casey Stoner Il pilota italiano allunga sugli inseguitori e a dieci giri dal termine ha già due secondi e mezzo di vantaggio. Con questa vittoria, la terza consecutiva, il pilota italiano allunga in classifica generale.

Rossi Casco MugelloSecondo gradino del podio per Casey Stoner. Il pilota australiano in testa alla gara fino al quarto giro non riesce a tenere il passo di Valentino ed è protagonista di un lungo duello con Pedrosa . Negli ultimi giri Stoner allunga sullo spagnolo e chiude al secondo posto.
Terzo gradino del podio quindi per Dani Pedrosa. Lo spagnolo ha uno scatto fulmineo dalla griglia e prende la testa della corsa già dalla prima curva, ma deve poi cedere agli attacchi di Rossi e Stoner.
Quarto posto per Alex De Angelis (San Carlo Honda Gresini), che partito dalla decima posizione in griglia è autore di una bella rimonta, dietro di lui la Tech 3 Yamaha di Colin Edwards. Chiudono la top ten James Toseland (Tech 3 Yamaha), Loris Capirossi (Rizla Suzuki), Andrea Dovizioso (JiR Team Scot), Shinya Nakano (San Carlo Honda Gresini) e Chris Vermeulen (Rizla Suzuki).
Non finiscono la gara Randy De Puniet (LCR Honda), Marco Meladri (Ducati Marlboro), John Hopkins (Kawasaki Racing) e Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha).

Related Articles

Close
Close