News

MotoGP – Seconda vittoria consecutiva di Stoner, gara difficile per Melandri

Stoner Assen AnteprimaSeconda vittoria consecutiva, terza stagionale, di Casey Stoner

Seconda vittoria consecutiva di Stoner, gara difficile per Melandri

Seconda vittoria consecutiva, terza stagionale, di Casey Stoner che, ad Assen, ha siglato anche la pole ed il nuovo record della pista. Il pilota australiano con la sua splendida gara dominata dal primo all'ultimo giro, ha accorciato la classifica del mondiale portandosi a 29 punti da Dani Pedrosa, nuovo leader iridato, e a 25 da Valentino Rossi.
In una giornata dalle condizioni meteo molto variabili, Stoner ha prima ottenuto il miglior tempo nel warm up bagnato e poi, in gara, sull'asciutto, ha preso il comando superando Dani Pedrosa nel primo giro ed ha progressivamente aumentato il suo vantaggio fino a tagliare il traguardo con 11.310 secondi sullo spagnolo.
Marco Melandri, che era stato protagonista di un warm up molto buono, col settimo tempo finale, non è riuscito a replicare sull'asciutto la prestazione del mattino ed ha finito al tredicesimo posto.

Podio Assen

Casey Stoner (Ducati Marlboro Team) 1°
"Sapevamo di avere il passo per puntare alla vittoria ma a volte questa consapevolezza prima delle gara rischia di renderti ancora più nervoso perchè sai bene che l'unica cosa che può andare storta… sei tu stesso! Considerando poi come è andata la gara della 125cc, ci si è messo anche il meteo a complicare le cose tanto che mi sono detto che sarebbe stato un classico che iniziasse a piovere non appena fossi andato in testa. Fortunatamente non è andata così, sono riuscito effettivamente a portarmi al comando e a girare sul passo che avevamo dimostrato di avere durante il week-end sull'asciutto. Mi spiace che Valentino sia caduto perché non è questo il modo in cui voglio recuperare punti in classifica ma effettivamente di sfortuna ne abbiamo avuta un bel po' anche noi quest'anno: le corse sono a volte sono un gioco imprevedibile. Per ora sembra che il vento sia cambiato a nostro favore ma io credo che più che questo, sia il caso di levarsi il cappello di fronte alla Ducati e alla mia squadra. Hanno fatto un lavoro eccezionale durante le ultime gare per permetterci di ritrovare competitività in maniera costante, quindi davvero un grande "Grazie!" a tutti loro".

Bastoner

Marco Melandri (Ducati Marlboro Team) 13°
"Oggi per me sarebbe stato bello avere una gara bagnata. Questa mattina siamo andati un po' meglio, ero abbastanza soddisfatto dei cambiamenti che avevamo fatto sulla moto. Rispetto a ieri, nonostante con il davanti non fossimo ancora a posto, la situazione era migliorata. Comunque il tempo non è una cosa su cui puoi influire, la gara è stata asciutta e sono riemersi i problemi per cui io non riesco a sfruttare il potenziale della moto. Non riesco a impostare le curve, a farla girare e di conseguenza mi manca tanto grip, soprattutto con il serbatoio pieno. E' stata una gara molto difficile".

Livio Suppo (Ducati MotoGP Project Leader)
Credo che oggi Casey abbia dimostrato non solo per l'ennesima volta il suo straordinario talento ma anche la sua grande forza mentale. Infatti, Qatar a parte, è stato un inizio di stagione difficile che ci ha portati ad avere un distacco tale per cui, per continuare a crederci, serviva davvero un grande carattere. Bisogna anche ringraziare, ancora una volta Filippo, Vitto e tutti i ragazzi a casa che non si sono mai fermati e sono riusciti a dare a Casey quel supporto tecnico che gli ha fatto ritrovare la fiducia per tornare imbattibile come è stato nelle ultime due gare. Un grande grazie va anche al tutti i nostri sponsor e a tutti i nostri partner tecnici soprattutto Bridgestone e Shell che ci hanno sempre supportato in una maniera straordinaria. Marco nel warm up aveva dato un ottimo segnale di ripresa, credo sia stato il miglior turno che abbia mai disputato sul bagnato con noi, ma purtroppo non è riuscito a ripetersi in gara sull'asciutto. Adesso per lui arrivano due gare su piste "amiche", speriamo questo possa essergli d'aiuto per trovare il feeling con la sua moto."

Related Articles

Check Also

Close
Back to top button
Close
Close