HomeNewsKit Tubeless STS di trasformazione by Alpina

Kit Tubeless STS di trasformazione by Alpina

Pubblicato

Alpina Tubeless Anteprima

Colpo grosso per Alpina e per le performance di sicurezza dei piloti! L’azienda lombarda produttrice di raggi, nipples e ruote Tubeless ha infatti concluso l’accordo con gli organizzatori della  Triumph

Alpina Tubeless1La Triumph Thruxton Cup 2008 corre con le ruote Tubeless STS by Alpina 

L’azienda lombarda produttrice di raggi, nipples e ruote tubeless ha infatti concluso l’accordo con gli organizzatori della Triumph Thruxton Cup 2008, per il montaggio del suo nuovo sistema tubeless STS  sul kit ufficiale di elaborazione delle moto iscritte all’omonimo trofeo.
Kit tubeless STS di trasformazione by Alpina for Thruxton Cup:– trasformi la tua ruota con camera d’aria in ruota tubeless a raggi mantenendo i tuoi mozzi originali.

Ecco, di seguito le caratteristiche innovative del prodotto :

• Cerchi in alluminio sabbiati e anodizzati neri (garantiscono maggiore leggerezza)
• Raggi cromati alleggeriti – a doppio spessore
• Nipples STS tubeless

 Alpina Tubeless2Un enorme successo a detta di tutti in pista e tra i piloti che hanno gia’ corso sul circuito di Misano Sabato 13 e domenica 14 Aprile 08.

Per maggiori informazioni sul nuovissimo sistema tubeless STS e su tutta la linea prodotti:
Alpina Raggi S.p.A.
Via Piave 10
23871 Lomagna (LC)
Tel. +39 039.92281
Fax +39 039.9220294

http://www.alpinaraggi.it
info@alpinaraggi.it

More like this

Classifica MotoGP 2022, Mondiale Piloti e Costruttori e Team

MotoGP, le classifiche del Motomondiale 2022 Piloti e Costruttori. Le classifiche della stagione 2022, aggiornate dopo il GP della Thailandia.

MotoGP risultati classifica gara, Giappone 2022 Motegi

Jack Miller in sella alla Ducati ha dominato il GP del Giappone a Motegi e conquistando la sua prima vittoria stagionale. Bagnaia è caduto all’ultimo giro.

MotoGP risultati classifica gara, San Marino 2022 Misano

A San Marino è arriva la quarta vittoria nel Motomondiale 2022 per Francesco Bagnaia e la sua Ducati. A podio con lui la Ducati di Bastianini e l'Aprilia di Viñales.
STICKY