News

Il Club Tènèrè Italia incontra il nuovo Tènèrè

Anteprima Yamaha TenereDopo un quarto di secolo, il nuovo Ténéré è pronto a far rivivere le stesse sensazioni ai piloti di oggi, con lo spirito di sempre.

Storia Tenere

Il Club Ténéré Italia incontra il nuovo Ténéré: che storia!

Gerno di Lesmo, 24 Aprile 2008 – Atteso, sperato, desiderato e amato da sempre. Finalmente è arrivato, è il nuovo Ténéré e ha già messo d’accordo tutti. Non è facile far rivivere un mito, ma XT660Z Ténéré ci riesce in pieno.

Nessuno meglio dei fedelissimi del Club Ténéré Italia può dirlo. Sono stati loro, infatti, a provarlo in anteprima nazionale, venerdì 18 aprile a Gerno di Lesmo, sede di Yamaha Motor Italia, e nei dintorni del Lago di Como. Vedere le loro moto schierate significa ripercorrere con un solo sguardo, decenni di storia. Ogni moto ha in sé la sabbia del deserto, le dune superate dalle mitiche XT nei lontani anni ’70. Ma anche il senso di libertà, le prime esplorazioni del continente in moto, l’avventura che spalancava le sue porte a un’intera generazione.
Dopo un quarto di secolo, il nuovo Ténéré è pronto a far rivivere le stesse sensazioni ai piloti di oggi, con lo spirito di sempre e una tecnologia profondamente rinnovata.
La ruvida e inarrestabile erogazione del mono, la grande maneggevolezza la posizione di guida eretta, la doppia anima on-off road ne fanno una scelta d’elezione anche per chi ha come sfondo delle proprie avventure la città.

Nuova Yamaha Tenere

Ma sono le parole degli appassionati “teneristi” che l’hanno provata a dare il giusto spazio a sensazioni che non si possono riassumere in cifre “E' difficile da descrivere, dopo tanto tempo di attesa salire sulla nuova tenerina è stata una cosa troppo entusiasmante!
E' maneggevolissima, motore brillante, freni fin troppo potenti. degna del vecchio mito!” E sull’anima fuoristradistica: “Mentre la guidavo in strada, quando passavo vicino a qualche sterrato o sentiero avevo la netta sensazione che Lei mi parlasse e mi dicesse "Portami lì….guidami lì….sullo sterrato" La sintesi? “Yamaha ce l'ha fatta ha centrato in pieno il concetto e la filosofia del Ténéré e ne ha creato il degno erede!”.
Difficile aspettarsi di meglio.

Related Articles

Check Also

Close
Back to top button
Close
Close