News

FMI Federmoto e Motodays Fiera Roma

FMI – Federmoto e Motodays – Fiera Roma.   Un’importante collaborazione entra a far parte di Motodays 2009, una novità che vuol essere uno stimolo per sensibilizzare gli utenti della strada ad una maggiore e più attenta considerazione reciproca.

FMI – Federmoto e Motodays – Fiera Roma

Un’importante collaborazione entra a far parte di Motodays 2009, una novità che vuol essere uno stimolo per sensibilizzare gli utenti della strada ad una maggiore e più attenta considerazione reciproca.

Da un’indagine molto approfondita di Federmoto infatti è risultato che nell’attuale formulazione delle domande relative ai quiz di guida andrebbe posta maggiore attenzione verso l’utenza delle due ruote, oggi sempre più importante se parliamo di numeri e “presenze” su centri urbani ed extraurbani.
La collaborazione quindi, vede impegnata sia Fiera Roma, che organizza Motodays 2009, che Federmoto, che, grazie alla disponibilità della Motorizzazione civile – Dipartimento Sicurezza stradale, diretto dall’ing. Dondolini, cercheranno di scoprire le nuove ed opportune domande, da sottoporre successivamente all’esame di una commissione del Ministero, per prevedere un successivo inserimento all’interno dei quiz patente. Tutto ciò servirà a sensibilizzare gli utenti della strada verso le due ruote in genere e verso i motociclisti, soggetti “naturalmente” più deboli ed esposti ai rischi di incidente.
Ma la verà novità è che saranno proprio i motociclisti a collaborare alla stesura delle nuove domande, da presentare all’apposita commissione del Ministero. Quindi dal 1° dicembre prossimo, tutti i rider potranno inviare direttamente ad un’apposita sezione del sito ufficiale della manifestazione ( www.motodays.it) le loro proposte di quesiti per la patente B.
Ovviamente lo “scambio” sarà globale tra pubblico delle due e quattro ruote: ciò significa che anche tutti gli altri utilizzatori della strada, potranno contribuire alla formulazione dei nuovi quiz. Ad esempio, domande che possano creare attenzione, da parte del motociclista, verso comportamenti pericolosi che vengono notati dall’utenza delle quattro ruote e viceversa.
Ma come potrà partecipare il pubblico e dare il proprio contributo? Molto semplice. Basterà inviare una domande breve e tre diverse risposte, di cui una esatta. Ogni suggerimento quindi sarà portato all’attenzione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale, come accennato, valuterà la possibilità di inserire le domande nella revisione in atto dei quiz sulla
patente. Motodays 2009 quindi contribuisce alla sicurezza e lancia una nuova sfida: migliorare il rapporto tra automobilisti e motociclisti nel rispetto della libera circolazione sulle strade di tutti
i giorni. Un’idea che apre ancor più la sensibilità verso tutto il grande pubblico delle due ruote.

 

 

Related Articles

Back to top button
Close
Close