HomeNewsDucati Streetfighter e 1198

Ducati Streetfighter e 1198

Pubblicato

streetfighterArriva la nuova Streetfighter da 155 CV e la famiglia superbike si evolve con l'introduzione della 1198. E in onore del Campione del Mondo SBK c'è la versione speciale della 1098R con la replica “Bayliss”.

Arriva la nuova Streetfighter da 155 CV e la famiglia superbike si evolve con l'introduzione della 1198. E in onore del Campione del Mondo SBK c'è la versione speciale della 1098R con la replica “Bayliss”.

Come già successe per il primo Monster, nato dalla “svestizione” della superbike 888, Ducati cala di nuovo l'asso delle superprestazioni per una moto a manubrio alto con la Streetfighter da 155 CV, bicilindrica 8 valvole con raffreddamento a liquido derivata dalla 1098. Doppio scarico laterale, monobraccio, codone monoposto, e frontale forse poco personale ma molto aggressivo. Leggerissima e con allestimento ciclistico di primo livello, la nuova Ducati Streetfighter si propone come la naked da battere nel segmento delle nude senza compromessi.

Streetfighter

Arriverà sul mercato nella primavera 2009 e sarà disponibile anche in versione “S” con equipaggiamento e componentistica ancora più evoluta (Öhlins, carbonio e ruote forgiate) e sarà dotata dell’esclusivo sistema Ducati Traction Control, un vero e proprio controllo di trazione attivo anche con scarichi omologati per uso stradale.

Streetfighter

La famiglia Ducati Superbike per il 2009 propone due importanti novità assolute, due interessanti declinazioni sia in termini di cilindrata che di equipaggiamento e componentistica, due nuove moto destinate a continuare e a rafforzare il successo ottenuto con la celebre 1098. La nuova DUCATI 1198, pur mantenendo le stesse linee estetiche della precedente 1098, si presenta come una moto totalmente rinnovata.

1198

Più potente grazie ai 170 CV erogati dal nuovo propulsore Testastretta Evoluzione, più leggera rispetto alla 1098 grazie ai soli 171kg di peso a secco, incorpora tutta la tecnologia mutuata direttamente dalla moto Campione del Mondo Superbike 2008 di Troy Bayliss. L’innovativo Ducati Traction Control, sistema di controllo di trazione attivo anche con scarichi omologati per uso stradale, di serie sulla versione 1198 S, monitorando la velocità di rotazione dei pneumatici anteriore e posteriore, rileva lo slittamento del retrotreno in accelerazione e riduce elettronicamente l’erogazione di potenza per ripristinare l’aderenza. Il sistema, che consente di scegliere tra otto diversi profili, incrementa notevolmente la sicurezza in fase di accelerazione in curva.

EICMA rappresenta anche la prima grande opportunità per celebrare gli importanti risultati sportivi raggiunti da Ducati nel 2008; ovvero il secondo posto in MotoGP e il titolo di Campione del Mondo SBK (piloti e costruttori), grazie alla vittoria di Troy Bayliss al suo debutto in sella alla 1098 F08. Dopo la vittoria dell’iride Troy ha stabilito di lasciare le competizioni e Ducati ha voluto realizzare una “1098R Bayliss” in edizione limitata, degna conclusione di una carriera durante la quale ha conquistato tre Titoli Mondiali su tre diverse generazioni di Superbike Ducati.

1098r bayliss

E' stato infine presentato il nuovo logo Ducati, un’evoluzione dello storico marchio che vede affiancato alla classica scritta Ducati, un nuovo scudetto di colore rosso, caratterizzato da un nuovo simbolo grafico che sostituisce la precedente “D” stilizzata.

www.ducati.com

More like this

Classifica MotoGP 2022, Mondiale Piloti e Costruttori e Team

MotoGP, le classifiche del Motomondiale 2022 Piloti e Costruttori. Le classifiche della stagione 2022, aggiornate dopo il GP della Thailandia.

MotoGP risultati classifica gara, Giappone 2022 Motegi

Jack Miller in sella alla Ducati ha dominato il GP del Giappone a Motegi e conquistando la sua prima vittoria stagionale. Bagnaia è caduto all’ultimo giro.

MotoGP risultati classifica gara, San Marino 2022 Misano

A San Marino è arriva la quarta vittoria nel Motomondiale 2022 per Francesco Bagnaia e la sua Ducati. A podio con lui la Ducati di Bastianini e l'Aprilia di Viñales.
STICKY