News

D-Air: il vestito intelligente di Dainese

Dainese D-Air: il vestito intelligente Dainese D-Air®

Il vestito intelligente

Dainese D-Air® Racing e Street

 

Un'originale sintesi di conoscenze elettroniche, meccaniche e mediche, oltre che sartoriali, per un prodotto di assoluta qualità

 

In materia di sicurezza, argomento di fondamentale importanza, Dainese è oramai da anni leader del settore, grazie a ricerche e studi volti ad offrire al grande pubblico sempre prodotti di altissima qualità. Oggi, visto il diffondersi degli airbag dedicati ai motociclisti, Dainese presenta D-air®: il vestito intelligente; un vestito capace di intervenire per proteggere l'uomo, anche indipendentemente dalla sua volontà, quando non è più in grado di controllare ciò che accade attorno a lui. Tutto ciò è possibile grazie all'originale sintesi di conoscenze provenienti dall'elettronica, dalla meccanica e dalla medicina; oltre alla capacità sartoriale di progettare la sicurezza attorno all'uomo. D-air® in realtà non è un vestito, bensì una piattaforma; è una tecnologia protettiva altamente evoluta e declinabile in prodotti destinati ad una vasta gamma di impieghi in cui è richiesta la protezione.

Dainese D-Air
L'intelligenza del D-air® nasce dalla tecnologia impiegata. Appena rilevata una situazione di pericolo si gonfiano automaticamente speciali airbag attorno al corpo. D-air® opera senza alcun collegamento fisico con il mezzo, grazie allo speciale algoritmo di attivazione. 

Dainese D-AirD-AIR® RACING E D-AIR® STREET: I risultati del Safety Research Project portano alla decisione di dividere il progetto in due parti: il D-air® Racing dedicato alle competizioni e all’impiego in pista e il D-air® Street dedicato all’impiego su strade aperte al traffico. La divisione del progetto in due filoni principali è legata al tipo di caduta rispetto alla quale il sistema deve attivarsi. In pista l’evento scatenante è normalmente una scivolata, sia essa della ruota anteriore o posteriore oppure il cosiddetto “highside”, che avviene quando il pilota è sbalzato di sella da un’improvvisa perdita di grip della ruota posteriore, seguita da un’altrettanto brusca ripresa di aderenza della medesima. Su strada, statisticamente, la maggior parte degli incidenti in cui sono coinvolti veicoli a due ruote avviene invece per impatto. Grazie a questa migliore definizione degli obiettivi di progetto sono state sviluppate nuove partnership con centri di eccellenza tecnologica italiani, stranieri e multinazionali che hanno portato alla realizzazione di nuovi prototipi di ciascuna delle due versioni. Le nuove collaborazioni e la continuazione di quella con il Prof. Cossalter portano all’individuazione del “cuore” del sistema, il cosiddetto “algoritmo di attivazione”. Si tratta di una funzione matematica che deve decidere se attivare il sistema o meno. È stato questo uno degli ostacoli più ardui da superare. La Dainese avvia inoltre un’importante collaborazione con la società tedesca 2D Debus & Diebold Messysteme Gmbh e con il suo eclettico amministratore Ing. Dirk Debus per lo studio sperimentale di un sistema elettronico di attivazione del D-Air® Racing e quindi del relativo hardware, software e firmware. 

D-AIR® RACING PRINCIPALI CARATTERISTICHE:

Il sistema agisce in sinergia con le protezioni esistenti in una tuta in pelle professional e difende aree del corpo del pilota che necessitano di ulteriore protezione. Protegge da traumi spalle e clavicole, inoltre limita l’iperestensione e l’iperflessione del collo. In più limita gli eccessivi movimenti scapolari.

Quando è gonfio, il sacco stabilizza e tiene in posizione tutte le protezioni del busto e della schiena massimizzandone la capacità protettiva. I test condotti secondo la normativa attualmente in vigore per i protettori, dimostrano che D-air® Racing riduce l’energia trasmessa di oltre il 90% rispetto a protezioni composite tradizionali.
D-air® Racing è progettato per l’impiego in pista, riconosce e interviene nel corso di: perdita di aderenza della ruota anteriore (front lowside), perdita di aderenza della ruota posteriore (rear lowside), disarcionamento del pilota dovuto a scivolata della ruota posteriore e brusco recupero dell’ aderenza, (highside).

D-air® Racing si gonfia in 30 millisecondi e nelle cadute più violente, es. un highside ad alta velocità, arriva ad avere un tempo di attivazione di 15 millisecondi.

D-AIR® RACING è composto da una parte elettronica così strutturata: tre accelerometri, tre giroscopi, un GPS, memoria interna di 2Gbyte, interfaccia utente (Led), batteria agli ioni di Litio; e da una parte pneumatica con generatore di gas a tecnologia “fredda”, sacco a struttura 3D brevettata da Dainese. Il sacco del D-air® ha un volume di circa 5 litri ed è gonfiato ad alta pressione. Il sacco ha una struttura tridimensionale a espansione controllata che, unitamente al gonfiaggio ad alta pressione, gli consente di assumere forme e volumi pensati per avvolgere e proteggere il corpo del pilota. Tutto ciò consente di ottenere il massimo assorbimento dell’ urto con minimo ingombro. Il sacco del D-air® è realizzato in 4 dimensioni diverse per risultare protettivo e confortevole in tutte le taglie. La speciale appendice dorsale è completamente riprogettata per ospitare i vari componenti in modo sicuro e affidabile. Il sistema completo e operativo pesa 650 gr.

D-AIR® STREET PRINCIPALI CARATTERISTICHE:

Protegge la gabbia toracica e organi vitali, la colonna vertebrale e limita i movimenti estremi del collo. I test condotti secondo la pre-norma EN 1621.3 relativa ai protettori per il torace, dimostrano che D-air® Street riduce la forza trasmessa al corpo del pilota di oltre il 92% rispetto al limite previsto. Per quanto riguarda la schiena la diminuzione è del 82% (rispetto alle prestazioni di un paraschiena di livello 2). D-air® Street si attiva in caso di:

1. Impatto.

2. Scivolata.

D-Air® Street ha un tempo di intervento totale di 45 millisecondi.

D-air® Street funziona senza collegamenti con il mezzo, perché solo l’impiego di un sistema “senza fili” consente di fare intervenire il sistema prima del primo impatto tra pilota e ostacolo.  Nel tipico incidente su strada che avviene nella maggior parte dei casi per impatto, i tempi di intervento imposti dalla dinamica dell’incidente sono molto limitati e nell’ordine degli 80 millisecondi circa. Ogni sistema che abbia un tempo totale di intervento superiore, non solo è inefficace, ma potrebbe essere potenzialmente pericoloso in quanto un sacco che raggiunge la sua massima pressione dopo l’impatto potrebbe provocare ulteriori traumi. I sistemi a cavo presentano ancora oggi gravi limiti da questo punto di vista. Anche i più veloci hanno tempi di intervento insufficienti. Risultano quindi inefficaci per proteggere il pilota dall’impatto primario (che è il più violento) nel corso dell’incidente tipico dell’impiego stradale. D-air Street ha un tempo totale di intervento di 45 millisecondi.
D-AIR® STREET E’ COMPOSTO DA:

UNITA’ VEICOLO (M-Kit):

• Sensori accelerometrici su forcella e telaio.

• Unità elettronica centrale che contiene l’hardware e il software decisionale (algoritmo di attivazione) Il posizionamento dei sensori risponde alla necessità di rilevare l’impatto nel minor tempo possibile.

L’unità centrale sul veicolo permette di: 1. Ottenere un sistema più affidabile. 2. Fornire al pilota un sistema per controllare lo stato del D-air pilota/ passeggero 3. Diminuire peso e volume del sottosistema sul pilota/passeggero.

UNITA’ PILOTA/PASSEGGERO (J-Kit):

• Parte elettronica: sistema radio per trasmissione bidirezionale Moto-pilota/passeggero e viceversa. Comunica costantemente con la moto e, in caso di evento riconosciuto attiva il D-air®.

• Parte pneumatica con generatori di gas a tecnologia “fredda” e bag di 12 L a struttura 3D brevettata da Dainese.
 D-air® Street e D-air® Racing in corso di omologazione presso TÜV – SÜD, secondo le più severe normative.

Per info: www.dainese.com

 

 

 

 

 

 

Related Articles

Back to top button
Close
Close