News

CR&S Duu

crante.jpgIl genio creativo di un team che è riuscito a trasformare in realtà quello che tanti appassionati, spesso, amano definire perfezione. Questa super moto, i numeri lo confermano, parla milanese ma ha un cuore americano. È conosciuta in tutto il mondo ed ha passaporto Italiano. CR&S Duu: anima ferrosa, design innovativo e stile

SPECIAL CAFÈ
CR&S Duu

Concept style

Il genio creativo di un team che è riuscito a trasformare in realtà quello che tanti appassionati, spesso, amano definire perfezione. Questa super moto, i numeri lo confermano, parla milanese ma ha un cuore americano. È conosciuta in tutto il mondo ed ha passaporto Italiano. CR&S Duu: anima ferrosa, design innovativo e stile

Testo Mario Polini – polini@specialmag.it

La Duu è stata presentata come concept, in anteprima mondiale, al Salone di Milano.  Parliamo di una naked, prevista anche in configurazione biposto, proposta con la possibilità di un allestimento modulare, al vertice del segmento “premium”. Il nome Duu, dal Milanese “due”, racchiude in sé, come un codice genetico, i propri dati tecnici. Infatti la moto di casa Crepaldi, patron del marchio CR&S, è equipaggiata con un motore 2 litri S&S, meglio noto per essere il cuore delle mitiche Harley-Davidson, ovviamente bicilindrico. Questo propulsore è particolarmente “generoso” ed è caratterizzato dalla distribuzione ad aste e bilanceri con tre alberi a camme, capace di erogare 100 CV a soli 5.500 giri/min.

cr-2.jpg 

Una moto su misura
I concetti e le idee spesso nascono per poi diventare delle semplici astrazioni. In casa CR&S invece la visione è stata chiaramente speculare alla missione e così la Duu, oltre ad essere il second step di un ambizioso quanto passionale progetto, implementa e probabilmente perfeziona, il concetto di qualità, tangibile con mano, gia sperimentato con la Vun. Con quest’ultima infatti nasce in CR&S la volontà di proporre ai propri clienti un oggetto costruito tenendo a cuore le esigenze di chi lo acquista. Si fa strada così il concetto della “moto fatta su misura”: partendo da una versione standard, ogni cliente può definire il proprio allestimento grazie alle varie opzioni tecnico-estetiche. La libertà di poter scegliere, di essere appassionati e di vivere al meglio ogni singola emozione si coniuga benissimo con il lavoro di Crepaldi e del suo team. Fornire la possibilità di essere proprietari di un oggetto unico riporta la memoria alle botteghe artigiane del Bussotti, dove l’odore del legno, misto alla passione, era il padre dei tanto conosciuti violini, tutti diversi, tutti costruiti da un unico genio.

Per motociclisti appassionati
I sensi, appagati di solito alla vista del bello, sono i protagonisti nel momento in cui si deve cedere alla tentazione di voler possedere un oggetto attraente. È quello che si prova nel momento in cui la Duu entra a tiro d’occhio, si ha l’impressione di aver a che fare con un “tessuto ferroso”, una trama di materiali ben integrati tra loro che trasmettono alti standard qualitativi. Lo slogan, in CR&S, è: “Moto per motociclisti, fatte da motociclisti”. Un motto che sintetizza la voglia di produrre oggetti di alto profilo, destinati ad una clientela esigente ed attenta, ovviamente disposta a spendere una cifra non propriamente popolare. Infatti la CR&S Duu ha un prezzo che si attesta intorno ai 20.000,00 €. Un prezzo giustificato da due fattori: i tempi di costruzione e la tiratura limitata. La cosa certa è che una moto di categoria così elevata è sicuramente adatta a motociclisti esperti ed appassionati, non solo per la spesa, ma per tutta una serie di fattori che connotano questa moto come un sincretismo meccanico, all’interno del quale l’uomo e la macchina devono essere in grado di interagire e dialogare.
Una moto che si fa portatrice di un messaggio, non solo tecnico, finalizzato ad esprimere in campo motoristico nuovi concetti, sempre più forti e definiti. In moto come queste la forma e la sostanza coesistono in un equilibrio dinamico, vista la grande competizione tra i due lati della stessa medaglia.
Per concludere, siamo affascinati, ogni volta in maniera diversa, nell’osservare l’espressione artistica che in modo sobrio ed efficace continua a colonizzare, sempre di più, un mondo, che da sempre celebra la quintessenza dell’arte: LA MOTO.

cr-1.jpg

SCHEDA TECNICA
CR&S Concept “DUU”

MECCANICA
Motore: S&S Cycle – tipo “X-Wedge”, bicilindrico trasversale a “V” di 56°
Cilindrata: 1.916 cc
Alesaggio x corsa: 105 x 111 mm
Potenza max: n.d.
Coppia max: n.d.
Distribuzione: aste e bilanceri con tre alberi a camme (due di scarico e uno di aspirazione) nel basamento comandati da cinghia dentata, 2 valvole per cilindro con punterie idrauliche
Avviamento: elettrico
Impianto di alimentazione/accensione: integrato S&S Cycle
Raffreddamento: ad aria
Lubrificazione: a carter secco con serbatoio olio separato
Trasmissione primaria: a catena duplex
Trasmissione finale: a catena con O-ring
Frizione: a dischi multipli in bagno d’olio
Cambio: Baker a 5 o 6 rapporti (S&S a 6 rapporti)
Capacità serbatoio benzina: 16,5 l (ris. 3 l)

CICLISTICA
Telaio: con struttura mista composta da tubi-piastre in acciaio saldati manualmente a TIG e piastre in lega leggera ricavate dal pieno
Lunghezza max: 2.250 mm
Larghezza max: 780 mm
Interasse: 1.575 mm
Altezza minima da terra: 150 mm
Altezza sella: 800 mm
Peso a vuoto: 237 kg
Sospensione ant.: forcella teleidraulica da 48 mm, escursione 120 mm
Sospensione post.: forcellone oscillante monobraccio e ammortizzatore teleidraulico, escursione 115 mm
Impianto frenante ant.: doppio disco flottante da 320 mm, pinze radiali a 4 pistoncini
Impianto frenante post.: disco fisso da 270 mm, pinza flottante
Ruote: cerchi in lega leggera componibili CR&S da 3,50 x 17” (ant.) e 6,00 x 17” (post.)
Pneumatici: 120/70 ZR17 (ant.), 190/55 ZR17 (post.)

 

Articolo completo su SPECIAL n° 63 Gennaio – Febbraio
richiedi l’arretrato on  line  

 

Moto Special Cafè

Related Articles

Back to top button