News

Bayliss conquista la Superpole a Vallelunga

baylissIl leader del mondiale Troy Bayliss (Ducati) ha conquistato la settima pole position stagionale sulla pista romana di Vallelunga, la 25esima in carriera

Il leader del mondiale Troy Bayliss (Ducati) ha conquistato la settima pole position stagionale sulla pista romana di Vallelunga, la 25esima in carriera, candidandosi a pilota da battere nelle due gare di domenica. Il campione australiano avrà comunque il suo bel daffare per battere un'agguerrita concorrenza. In prima fila al suo fianco ci sono infatti le Yamaha di Troy Corser e Noriyuki Haga, e la Ducati di Max Biaggi, alla ricerca della prima vittoria stagionale e che darà il massimo per riuscirci sulla pista di casa.

bayliss

 

Seconda fila di tutto rispetto, occupata da piloti in grado di puntare al podio. Quinto tempo per il vincitore di Brands Hatch e Donington, Ryuichi Kiyonari (Honda), che ha fatto meglio per una manciata di centesimi del ritrovato Max Neukirchner, prima Suzuki sulla griglia di partenza.  Buona la prestazione anche di Michel Fabrizio (Ducati), molto motivato dal fatto di correre sulla pista di casa. Da segnalare due cadute, quelle di Ruben Xaus (Ducati) e di Carlos Checa (Honda) che, protagonisti delle prove, dovranno però partire dalla terza fila.

Troy Bayliss (Ducati Xerox): "E' sempre bello conquistare la superpole, e' una sensazione unica ed e' un'altra da aggiungere a quelle totalizzate nella mia carriera. Ho fatto la pole anche lo scorso anno ma questo pomeriggio c'era più vento che mi ha forse rallentato un po' ma non e' stato un problema. Il mio giro non e' stato perfetto ma e' andata bene e sono soddisfatto. Sono consapevole che domani posso vincere il titolo ma sarà molto dura perché tutti gli altri piloti cercheranno di battermi."

Troy Corser (Yamaha Motor Italia WSB): "Nelle prove libere sono andato molto forte, abbiamo scelto una gomma morbida per le qualifiche e sono andato veramente bene. Sono contento di essere in prima fila visto che e' il primo giorno che proviamo sull'asciutto. Pensavo che il mio giro fosse abbastanza veloce per conquistare la Superpole ma poi Troy ha fatto un giro piu' veloce e mi ha superato di un decimo."

Noriyuki Haga (Yamaha Motor Italia WSB): "Con la moto ho un buon feeling e sono cosi contento che oggi fosse asciutto anche se sono andato bene anche sul bagnato. Dopo essere caduto ieri ed essermi fatto male alla mano speravo proprio che oggi non piovesse. Con un solo giorno a disposizione di prove con l'asciutto stiamo ancora verificando il set-up ma partire dalla prima fila e' sempre positivo."

Max Biaggi (Sterilgarda Go Eleven Ducati): "Sono in prima fila nella gara di casa, come l'anno scorso, e questo e' un ottimo risultato. Abbiamo fatto delle piccole modifiche e la moto sta andando molto meglio. Domani sarà difficile conquistare la vittoria con questi ragazzi in pista ma farò del mio meglio davanti al pubblico di casa!"

I tempi:
1. Bayliss T. (AUS) Ducati 1098 F08 1'36.606;
2. Corser T. (AUS) Yamaha YZF-R1 1'36.730;
3. Haga N. (JPN) Yamaha YZF-R1 1'36.915;
4. Biaggi M. (ITA) Ducati 1098 RS 08 1'37.134;
5. Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'37.342;
6. Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R1000 1'37.427;
7. Fabrizio M. (ITA)  Ducati 1098 F08 1'37.550;
8. Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R1000 1'37.607;
9. Lanzi L. (ITA) Ducati 1098 RS 08 1'37.692;
10. Nieto F. (ESP) Suzuki GSX-R1000 1'37.820;
11. Xaus R. (ESP) Ducati 1098 RS 08 0.000;
12. Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 0.000;
13. Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 1'37.910;
14. Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR1000RR 1'37.925;
15. Laconi R. (FRA) Kawasaki ZX-10R 1'38.043;
16. Muggeridge K. (AUS) Honda CBR1000RR 1'38.267

Mondiale Supersport

Colpo della Yamaha in Supersport dove Broc Parkes (Yamaha) torna protagonista cogliendo la sesta pole position stagionale. Brilla anche Barry Veneman con la Suzuki, che si mette dietro il britannico Jonathan Rea (Honda) e l'italiano Gianluca Nannelli (Honda), per la prima volta quest'anno in prima fila. Con pista asciutta torna nei quartieri alti il leader del mondiale Andrew Pitt (Honda), che precede la Honda di Joan Lascorz e la Yamaha di Eugene Laverty. In difficoltà il vincitore di Donington, Joshua Brookes (Honda), che non è riuscito ad andare oltre la quinta fila, per una gara che si presenta tutta in salita. Giornata tutto sommato positiva per i colori italiani. Discreta la prestazione di Ivan Clementi (Triumph), autore del 14esimo tempo, una posizione davanti alla wild card Terence Toti (Suzuki). Solo 18esimo Gianluca Vizziello (Honda), caduto nel finale della sessione senza conseguenze di rilievo; nelle retrovie anche Massimo Roccoli (Yamaha), 20esimo crono ad oltre 2" dalla pole position.

I tempi:
1. Parkes B. (AUS) Yamaha YZF-R6 1'38.910;
2. Veneman B. (NED) Suzuki GSX-R600 1'39.255;
3. Rea J. (GBR) Honda CBR600RR 1'39.300;
4. Nannelli G. (ITA) Honda CBR600RR 1'39.687;
5. Pitt A. (AUS) Honda CBR600RR 1'39.713;
6. Lascorz J. (ESP) Honda CBR600RR 1'39.990;
7. Laverty E. (IRL) Yamaha YZF-R6 1'40.234;
8. Lagrive M. (FRA) Honda CBR600RR 1'40.260        

Fonte: FG Sport

Related Articles

Check Also

Close
Back to top button
Close
Close